Il residuo fisso e la salute

Alla luce di quanto affermato circa i Minerali Inorganici, essendo questi, ed in particolare il Calcio, i principali componenti dell'acqua, secondo i più avanzati orientamenti scientifici circa la salute, l'acqua per uso alimentare dovrebbe essere leggerissima, cioè non superare i 30 mg./lt di Residuo Fisso, e dolcissima, cioè con 10-20 mg./litro di Calcare, pari a 1-2°F. Ovviamente, nessuna acqua che esca dal rubinetto può rientrare in questo parametro. La legge delle acque potabili non indica nessun valore di Residuo Fisso giusto per la salute, mentre ne permette una quantità massima fino a 1500 mg./lt, un valore elevatissimo! I migliori acquedotti forniscono un'acqua con un Residuo Fisso intorno ai 200-250 mg./litro, mentre più frequentemente le acque del rubinetto vanno fra i 300 e 500 mg./litro, qualche volta raggiungono i 600 mg./litro, e sono acque già molto pesanti. In zone del sud Italia, dove l'acqua è particolarmente cattiva, il Residuo raggiunge gli 800-900 mg./litro, raramente i 1000 mg./litro, e siamo ovviamente in presenza di acque pesantissime.
In natura esistono acque leggerissime, con un Residuo Fisso molto basso che rientra nel parametro di 30 mg./litro. Sono però sorgenti molto rare, di alta montagna, che provengono da percorsi su rocce cristalline, le quali non rilasciano i loro minerali.Le rocce più diffuse sul pianeta sono invece le rocce calcaree, molto friabili, ed è per questo che quasi tutte le acque hanno un Calcare e di conseguenza un Residuo Fisso molto elevati.

IL RESIDUO FISSO e il CALCARE nelle ACQUE MINERALI
La legge che regolamenta le acque minerali è il D.M. 542 del 1992, cioè una legge diversa da quella delle acque potabili, in quanto le acque minerali vengono anacronisticamente definite "acque terapeutiche"! Questa legge non prevede limiti massimi ne per il Residuo Fisso ne per il Calcare!
Molte delle acque minerali italiane di maggior consumo hanno un Residuo Fisso altissimo, molto superiore alle acque di rubinetto, e una quantità enorme di Calcare, 700-800 mg./lt! Sono perciò acque dannose per la salute umana. La legge permette inoltre di chiamare "oligominerali" (con pochi minerali, vale a dire "leggera") un'acqua minerale con un Residuo Fisso fino a ben 500 mg./litro!